OGNI COSA A SUO TEMPO: A COMINCIARE DALLA SEMINA!

11/12/2017
E’ ormai giunto il tempo della semina nei campi siciliani dove si coltiva il nostro grano duro della varietà Timilìa.
 
Quando si parla di tempi e ritmi naturali in agricoltura biologica, scegliere il momento giusto è questione di esperienza e di sapienza da parte di chi, come i nostri agricoltori, conosce e lavora la propria terra da tempo immemore, seguendo con cura e passione le proprie colture durante tutto il ciclo produttivo, sino all’auspicato raccolto. Interrogare le stagioni per capire qual è il giorno migliore per mettere a dimora i semi di questo antico cereale che, per sua natura, cresce in maniera quasi spontanea, è un’arte tramandata da padre in figlio.
Anche quest’anno si rinnova dunque l’antico rito del rinascere e perpetuarsi della Timilìa nell’arido suolo siciliano, una storia che ci vede protagonisti, assieme alla Stazione Sperimentale di Granicoltura di Caltagirone da quando, ormai 6 anni fa, abbiamo riscoperto questo grano in via d’estinzione.

Uno sforzo premiato da quando abbiamo convalidato ciò che potevamo immaginare: Il grano Timilìa, detto anche Grano Marzuolo per via della sua precocità di maturazione, si dimostra particolarmente ricco di proteine, minerali ed antiossidanti e, soprattutto, con un basso indice di glutine”, addirittura inferiore al 15% contro il 90% ed oltre dei grani moderni, proprietà che, insieme alla maggior presenza di microelementi, lo rende generalmente tollerabile per chi soffre di forme di ipersensibilità al glutine diverse dalla celiachia.