Storia

Terre e Tradizioni è il frutto di una storia che inizia a Raddusa (Città del Grano) paesino situato tra miniere di zolfo e cave di gesso nelle aspre ed assolate colline della Sicilia centrale, dove si produce grano da sempre.

Un agricoltore “custode”, ribelle alle tecniche insostenibili della moderna agricoltura, consapevole di rinunciare alle iperproduzioni, inizia un’esperienza con i grani antichi siciliani, riscoprendo diverse varietà tra cui la pregiata Timilìa (Tumminìa).
L’incontro con un mastro pastaio, emigrato anni prima appunto da Raddusa, fa nascere l’idea di valorizzare i grani antichi siciliani. 
Dopo varie prove, riescono a presentare sul mercato i primi prodotti fatti con Timilìa, Maiorca, Russello e Farro Monococco, suscitando notevole interesse tra i consumatori.

Chiacchierando nella piazza del paese, davanti ad una tazza di caffè, è nata la gamma dei prodotti di Terre e Tradizioni.

Questa è la storia di Terre e Tradizioni, una storia di successo, che ha profonde radici.